FESBici

FES Cycle – Bicicletta per esigenze speciali, l’handbike combinato con stimolazione elettrica.

Per persone in sedia a rotelle queste tecniche potrebbero essere un metodo interessante per aumentare la mobilità e tenersi in forma.
Si tratta di Handbikes o Handcycles ove oltre a pedalare con le mani si attivano i muscoli delle gambe in maniera quasi naturale. Nel caso di paraplegia o emiplegia le gambe o la parte lesa verrà attivata dalla parte attiva. Sono adattabili per varie possibilità :dove l’utente pedala con una sola gamba, una solo braccio o tutte e due le braccia che attivano le gambe passivamente o attivamente.
Potrebbero essere utilizzate per paraplegici, tetraplegici bassi (quadriplegici) o emiplegici con ridotto spasticità. I modelli sono più o meno ‘ingombranti’: dalle versioni viste durante le paralimpiadi

fesbikesporta versione più pratiche

fesbike1

Come per esempio questo modello di Berkelbike che si presta più per il trasporto urbano e/o il tempo libero.

berkelbike

Perchè?

Lo svolgimento di un’attività fisica aiuta a migliorare le condizioni cardio-circolatorie. Chi ha paraplegia delle gambe potrà trarre benefici utilizzando la stimolazione elettrica funzionale (FES). Attrezzi da attaccare alla carrozzina o biciclette (tipo handbike) abbinati con la FES permettono di coprire distanze più grandi con maggior velocità perché vengono attivati i muscoli grandi delle gambe. La muscolatura dell’anca è quella che maggiormente esprime forza e potenza nella propulsione.
berkelbikeIl FES cycling come allenamento funzionale ha un duplice scopo, sia l’efficienza sia il benessere fisico (Fitness). Utenti [R. Fitzwater (Artificial Organs, 2002 Mar)  di FES Cycling hanno riportato che il FES Cycling  migliora le condizioni muscolari del sedere, la stabilità, ha una notevole importanza a livello di prevenzione delle piaghe da decubito,  dell’osteoporosi etc. Spostarsi in autonomia nell’ambiente è divertente ed in questa disciplina si svolgono anche gare.

Come?

La FES si applica tramite elettrodi adesivi o incorporati nel pantalone da bici. Lo stimolo attiva i muscoli delle natiche e delle cosce (gluteo, quadricipite e ischio crurali) in modo sincronizzato con la pedalata.

Come per le Handbike, questi attrezzi non si acquistano in un normale negozio di biciclette, ma bensì a direttamente presso poche aziende specializzate. Ci si augura che una maggiore richiesta possa indurre le case costruttrici a dare il via a una produzione a costo contenuto.

Come per qualsiasi attività il ciclismo assistito con la FES da solo o con gli amici richiede che ci si alleni frequentemente per consentire lo sviluppo di un’adeguata forza muscolare e la resistenza.

  1. L’applicazione degli elettrodi è semplice e veloce
  2. La bicicletta è interessante, efficiente e si presenta come un pezzo di attrezzatura ricreativa o sportiva, non come un pezzo di disabilità materiale o strumento ospedaliero.
  3. Per garantire la capacità di coprire una distanza ragionevole può essere necessario un motore ausiliario o l’utilizzo simultaneo degli arti superiori come nell’Handbike.

Il FES cycling potrebbe essere adatto alle persone che rispondono ai seguenti requisiti: Lesione spinale con possibilita’ di movimento delle articolazioni compatibili con  il compito necessario di pedalare.

 

Controindicazioni

Il FES cycling non e’ invece adatto a chi porta pacemaker e bisogna rispettare inoltre le precauzioni cliniche comunemente utilizzate per gli stimolatori elettrici commerciali:

No L’epilessia

No Presenza di strumenti elettronici impiantati (es. Il Pacemaker o pompe)

No gravidanza